azienda

Alternanza scuola-lavoro: cos’è e i vantaggi per le aziende

Cos’è l’alternanza scuola-lavoro

L’alternanza scuola-lavoro, introdotta inizialmente nel 2003, è una metodologia didattica che permette agli studenti di affiancare alla formazione scolastica, prettamente teorica, un periodo di esperienza pratica presso un ente pubblico o privato.

Nel 2015 l’alternanza scuola-lavoro è stata resa obbligatoria, con la riforma della Buona Scuola, per tutti gli studenti del secondo biennio e dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado.

Gli istituti di formazione, sulla base di apposite convenzioni stipulate con le imprese, sono tenuti a organizzare per i propri studenti periodi di formazione professionale in azienda o altre attività che favoriscano l’integrazione con il mondo del lavoro (giornate di orientamento, incontri con aziende e professionisti, stage, ricerca sul campo, project work), per un ammontare totale di 400 ore per gli istituti tecnici e 200 per i licei.

La legge 107/2015 ha inoltre introdotto la possibilità di effettuare l’alternanza scuola-lavoro durante la sospensione  delle attività didattiche, sia in Italia che all’estero, nonché l’obbligo di includere nel programma di formazione corsi in materia di salute e sicurezza nel posto di lavoro.

Obiettivi dell’alternanza scuola-lavoro

L’obbligatorietà dell’alternanza scuola-lavoro, introdotta con la riforma della Buona Scuola, si fonda su alcuni obiettivi ben definiti:

  • favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le aspirazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento, nonché per aiutarli a sviluppare la capacità di scegliere autonomamente e consapevolmente
  • integrare la formazione acquisita durante il percorso scolastico con l’acquisizione di competenze più pratiche, che favoriscano un avvicinamento al mercato del lavoro
  • offrire agli studenti opportunità di crescita personale, attraverso un’esperienza extrascolastica che contribuisca a svilupparne il senso di responsabilità
  • favorire una comunicazione intergenerazionale, gettando le basi per uno mutuo scambio di esperienze e una crescita reciproca

Per garantire una continuità tra l’attività di formazione compiuta a scuola e quella svolta in azienda, vengono designati un tutor didattico, generalmente un docente, che offre assistenza agli studenti e verifica il corretto svolgimento del percorso in alternanza scuola-lavoro, e un tutor aziendale, che favorisce l’inserimento dello studente in azienda e collabora con la scuola per permettere la verifica delle attività.

I vantaggi dell’alternanza scuola-lavoro per le aziende

L’alternanza scuola-lavoro permette innanzitutto di ridurre il divario tra il sistema scolastico e il mondo del lavoro, avvicinando la formazione alle competenze e ai requisiti professionali richiesti dalla realtà economico-produttiva.

Favorendo la creazione di relazioni stabili tra scuola e impresa, consente alle aziende di reperire più facilmente le figure professionali che stanno cercando.

La pratica sistematica dell’alternanza scuola-lavoro garantisce infatti un più rapido inserimento delle nuove generazioni nel mondo del lavoro, agevolando le imprese anche nell’individuazione di risorse con competenze già formate e già abituate a interfacciarsi con una realtà aziendale.

Inoltre, l’alternanza scuola-lavoro permette alle aziende di acquisire una maggiore riconoscibilità sul territorio, promuovendo il proprio ruolo sociale e il proprio impegno nella formazione delle nuove generazioni.

Bando Fai Alternanza 2018: servizi gratuiti per le aziende

Con il Bando Fai Alternanza 2018, promosso dalla Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, le aziende possono usufruire gratuitamente di una serie di servizi aggiuntivi:

  • redazione dei progetti formativi per i progetti di alternanza scuola-lavoro
  • formazione dei tutor
  • tutoraggio aziendale
  • redazione degli attestati di competenze

FourStars ha aderito al bando e, in qualità di ente operatore accreditato per i servizi al lavoro di Regione Lombardia, offre alle aziende piani personalizzati di accompagnamento e formazione per i percorsi di alternanza scuola-lavoro, nonché un sostegno per il reperimento dei fondi dedicati.

Il bando Fai Alternanza 2018 è rivolto alle micro, piccole e medie aziende con sede operativa o legale nel territorio delle province di Milano, Monza e Brianza e Lodi. Le imprese interessate a usufruire dei servizi gratuiti nell’ambito di progetti di alternanza scuola-lavoro, possono far pervenire richiesta a FourStars entro il 31 dicembre 2018.


SIAMO ENTE ACCREDITATO PER IL BANDO FAI ALTERNANZA 2018

Contattaci subito se vuoi usufruire dei finanziamenti fino a 8.000 €!

RICHIEDI UNA CONSULENZA


Post precedente

Millennials in azienda: il valore della varietà generazionale

Post successivo

Frasi utili per un colloquio in inglese di successo

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *