aziendaLAVORO

Dall’ecosostenibilità al welfare: tutte le buone pratiche che abbiamo scelto di adottare in azienda

Si parla tanto di buone pratiche aziendali, ma nella realtà quotidiana in ufficio spesso non si presta sufficiente attenzione ai dettagli.
Ecco alcune pratiche che abbiamo scelto di adottare in azienda, per essere più green, più consapevoli e in definitiva per vivere meglio.

Indice:


Utilizzo depuratore e borracce plastic free

La plastica, derivato del petrolio, è un materiale altamente inquinante che impiega centinaia di anni per biodegradarsi.

L’utilizzo smodato di contenitori in plastica negli ultimi anni ha purtroppo avuto un impatto enorme sull’ambiente: nell’Oceano Pacifico si è addirittura formata un’isola, nota come Pacific Trash Vortex, costituita interamente da rifiuti.

È molto importante, per quanto possibile, imparare a ridurre il consumo di plastica per rispettare l’ambiente e contribuire a un utilizzo più consapevole, responsabile e sostenibile delle risorse.

FourStars, nel suo piccolo, ha adottato una politica plastic free, introducendo in azienda l’utilizzo di un depuratore d’acqua, a cui i dipendenti possono attingere tramite una borraccia personale in alluminio.


Raccolta differenziata

Tra le buone pratiche aziendali, sempre nell’ottica di ridurre l’impatto ambientale, è importante impegnarsi per fare la raccolta differenziata: smistare i rifiuti, anche in ufficio, costituisce un piccolo gesto, che però può produrre grandi risultati e conseguenze in termini di sostenibilità.

Ogni città ha le sue particolarità nell’organizzazione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti (ad esempio alcuni comuni raccolgono le lattine con il vetro, altri con la plastica). È quindi molto importante informarsi sulle regole vigenti nel comune di riferimento, per smistare correttamente i rifiuti, nonché attrezzarsi con bidoni e sacchetti adatti per raccogliere plastica, misto, vetro, organico, carta.

Anche in questo caso, in azienda prestiamo molta attenzione alla raccolta differenziata e abbiamo una persona incaricata di supervisionare e dare consigli per dividere al meglio i rifiuti.


Smart Working

Lo smart working è ormai una pratica molto diffusa, sia nelle aziende internazionali che in quelle italiane. Si tratta di una nuova forma di organizzazione del lavoro regolamentata nel 2017 da una specifica normativa.

Facendo leva sul concetto di flessibilità e di lavoro agile, lo smartworking consente ai lavoratori di svolgere la propria attività da casa alcuni giorni al mese per conciliare meglio impegni personali e professionali.

In FourStars esercitiamo lo smartworking e lo consideriamo tra le buone pratiche aziendali, in quanto contribuisce a migliorare lo stile di vita dei dipendenti, rendendoli più responsabili, più autonomi, più liberi.


Politiche di Welfare

È importante che il datore di lavoro scelga di intraprendere iniziative per i propri dipendenti, con l’obiettivo di migliorarne il benessere in ambito professionale e di offrire loro un aiuto per conciliare attività lavorativa e vita privata.

Il Welfare si può certamente inserire tra le buone pratiche aziendali in quanto, oltre a migliorare lo stile di vita dei lavoratori, stimola la collaborazione e la produttività tra colleghi.


Team Building e altri momenti di condivisione

Tra le buone pratiche aziendali si posiziona sicuramente anche il Team Building, ormai diventato una priorità per molte aziende in Italia e all’estero.

Il Team Building nasce dalla necessità di migliorare la collaborazione tra i dipendenti per ottenere risultati migliori e di conseguenza offrire al cliente un servizio qualitativamente superiore.

In FourStars il Team Building è uno dei momenti che attendiamo di più. Ci piace fare squadra, infatti, oltre ai momenti istituzionali definiti dalla direzione aziendale, abbiamo preso la buona abitudine di ritagliarci occasioni di condivisione con cui incrementare ulteriormente la coesione tra colleghi.

Organizziamo partite di beach volley dopo il lavoro, pratichiamo il social eating e lo swap in ufficio.


No badge

Sempre nell’ottica di aumentare il benessere in azienda, da qualche tempo abbiamo abolito il badge in entrata e in uscita.

Concedendo una maggiore flessibilità, non solo si responsabilizzano maggiormente i lavoratori, ma si migliora notevolmente la qualità della vita e si contribuisce a instaurare una relazione di fiducia tra datore di lavoro e dipendenti.


Riunioni a colazione

Tra le buone pratiche aziendali che ci piace adottare in FourStars, ci sono anche ulteriori momenti di condivisione, pensati per permettere alle diverse aree aziendali di incontrarsi, raccontarsi e confrontarsi.

Una volta al mese, ad esempio, il team comunicazione convoca le altre aree per News4Breakfast, un’occasione per coinvolgere i colleghi e presentare il lavoro svolto nel mese precedente davanti a una brioche… un dolce inizio di giornata per creare condivisione e migliorare la comunicazione tra le aree!


VUOI SCOPRIRE DI PIÙ SU FOURSTARS?

Dai un’occhiata al nostro sito.

SCOPRI DI PIÙ


Post precedente

Cameriere di sala: la cura dell'immagine di un ristorante

Post successivo

Quando non è possibile attivare un tirocinio extracurriculare

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *