LAVOROTIPS AZIENDE - HR E RECRUITING

Aziende B-corp: cosa sono queste realtà sempre più numerose, anche in Italia

Chi sono le aziende B-Corp

Il termine “B-Corp” identifica ormai un movimento globale, il cui scopo è predisporre una misurazione delle performance ambientali e sociali delle aziende, allo stesso modo in cui si misurano i risultati economici delle stesse.

Le aziende B-Corp (Certified B Corporation) si impegnano a rispettare determinati standard per garantire un impatto positivo sui propri dipendenti, sulla società e sull’ambiente, conciliando l’economia e il profitto con l’etica, la sostenibilità e il benessere.

Spesso il termine B-Corp viene associato alle Benefit Corporation (o Società Benefit), che però non sono propriamente la stessa cosa.

“Benefit Corporation” è una forma giuridica legalmente riconosciuta che un’azienda può assumere, mentre il termine “B-Corp” indica una certificazione volontaria ufficiale rilasciata attraverso la misurazione di alcune performance.

In definitiva si può essere Benefit Corporation pur non avendo la certificazione B-Corp e viceversa.

L’Italia è, dopo gli Stati Uniti, il primo stato ad aver formalizzato il significato di Benefit Corporation, introducendo una norma ad hoc nella legge di stabilità del 2015, che le definisce così: “Nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse”.

Quante B-Corp ci sono in Italia e nel mondo

Più di 3.500 aziende in oltre 70 paesi hanno già scelto di ottenere la certificazione e diventare B-Corp.

In Italia le aziende B-Corp sono circa un centinaio, con maggior concentrazione al nord, tra Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna. Si tratta principalmente di realtà produttive operanti nel settore alimentare e manufatturiero, ma spiccano anche moltissime società di servizi e media.

Buoni motivi per diventare B-Corp

Diventare aziende B-Corp può portare non solo a prendere coscienza dell’importanza del proprio impatto su ambiente e società, ma anche ad ottenere vantaggi in termini di miglioramento della reputazione e delle performance.

Ecco 7 buoni motivi per diventare B-Corp:

  1. Fare la differenza sul mercato
  2. Rafforzare il brand, aumentando credibilità e fiducia
  3. Attrarre e trattenere nuovi talenti
  4. Ispirare gli stakeholders
  5. Misurare e potenziare le performance aziendali
  6. Migliorare i risultati economici con una riduzione dei costi
  7. Sentirsi parte di un movimento globale che promuove la condivisione di valori

Come si diventa aziende B-Corp

Per diventare aziende B-Corp è necessario ottenere una certificazione, ideata e rilasciata da B Lab, ente no-profit della Pennsylvania.

B Lab ha strutturato un sistema di valutazione delle aziende, con la missione di diffondere un nuovo modello di business e premiare le realtà che maggiormente si impegnano e raggiungono alti standard rispetto a tematiche sociali e ambientali.

B Lab sottopone le imprese alla compilazione di un questionario approfondito, denominato BIA (Business Impact Assessment), che indaga i seguenti temi:

  • Governance (responsabilità e trasparenza, verso l’interno e l’esterno)
  • Workers (tutto ciò che riguarda i dipendenti: salari, formazione, benefit, qualità dell’ambiente lavorativo, proprietà ecc.)
  • Community (azioni di supporto per la comunità, atteggiamenti socialmente utili, politiche di fornitura e logistica, creazione di posti di lavoro, ecc.)
  • Environment (attenzione all’ambiente attraverso l’efficienza energetica, la riduzione dei rifiuti e dell’impatto ambientale, ecc.)
  • Customers (impatto positivo dei prodotti o servizi offerti sui clienti)

La compilazione del questionario porta a totalizzare un punteggio, che, se uguale o superiore a 80/200 può introdurre l’azienda a un ulteriore step di valutazione. In questa fase l’aspirante B-Corp dovrà produrre documenti a supporto per dimostrare quanto dichiarato nel questionario.

Una volta ottenuta la certificazione, le nuove aziende B-Corp saranno finalmente autorizzate ad utilizzare il brand Certified B-Corp per sponsorizzare i propri servizi e prodotti.

La certificazione è valida per tre anni, oltre i quali dovrà essere rinnovata. Ogni anno, comunque, la B-Corp è tenuta a rendere conto di ciò che ha fatto, presentando e pubblicando sul proprio sito una relazione, in cui compaiano obiettivi preposti e raggiunti e un piano d’azione per l’anno successivo.

Post precedente

Contratto di lavoro a tempo indeterminato: tutti i dettagli

Post successivo

Stage in azienda: la guida completa per attivare un tirocinio

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *