professioni

Visual Merchandiser: la promozione dell’immagine di un punto vendita

La figura del Visual Merchandiser sta acquistando sempre più rilevanza nel mercato odierno.

A  causa di un sostanziale livellamento dell’offerta e della diffusione di prodotti simili (talvolta uguali) in più negozi, si rivela sempre più importante puntare sull’immagine per la promozione di un punto vendita.

L’impatto visivo, infatti, può fare la differenza nella valorizzazione di vetrine e negozi, orientando sensibilmente la scelta dei consumatori.

Quali sono le caratteristiche e le competenze che un Visual Merchandiser deve avere?

Il Visual Merchandising è una professione che richiede alcune attitudini innate essenziali: creatività e sensibilità estetica.

Per quanto riguarda le competenze acquisite, un buon Visual Merchandiser dovrebbe possedere una conoscenza delle tecniche e delle strategie commerciali, nonché nozioni di marketing e comunicazione, in particolare nell’ambito della percezione visiva e della psicologia di vendita. Inoltre, poiché è tenuto ad occuparsi di allestimento ed esposizione in tutti i loro aspetti, sarà utile che abbia competenze di scenografia, illuminotecnica e grafica pubblicitaria.

Altre caratteristiche richieste sono: ottime doti organizzative e una sostanziale predisposizione all’aggiornamento, funzionale alla continua evoluzione del mercato.

Quali sono gli obiettivi professionali di un Visual Merchandiser?

L’obiettivo centrale attorno a cui orbita tutta l’attività del Visual Merchandiser è la massimizzazione dell’attrattività dei prodotti, con una strategia espositiva che stimoli il consumatore all’acquisto e faciliti la preselezione dei prodotti stessi.

Questo professionista mette in atto la codifica, in costante aggiornamento, di un linguaggio commerciale creativo, studiato in base alle priorità di scelta dei clienti e allo stile del marchio esposto.

Quali mansioni concrete ricopre il Visual Merchandiser?

Il Visual Merchandiser si occupa di tutte le attività preposte all’allestimento delle vetrine e degli spazi espositivi di un negozio.

Nello specifico, è tenuto a studiare progetti di allestimento per un punto vendita (o per più punti vendita di una stessa catena di negozi), reperire i materiali necessari per realizzare il progetto espositivo, intervenire direttamente nell’allestimento e/o supervisionare le operazioni espositive. Nel caso in cui si occupi dell’immagine di una catena di negozi, dovrà coordinare e verificare l’uniformità di immagine dei vari punti vendita. In genere spetta a questa figura anche la manutenzione degli allestimenti.

Come si diventa Visual Merchandiser?

Per svolgere questa professione, in genere, non sono richiesti titoli accademici specifici, quindi non è indispensabile possedere una laurea (anche se è gradita, specialmente se in ambito umanistico o relativo a indirizzi in Design, Moda e Marketing).

Sono richiesti, invece, un diploma, meglio se in ambito artistico, e una qualifica ottenuta frequentando un corso professionale specifico.

Dove lavora un Visual Merchandiser?

Il Visual Merchandiser può operare con un contratto da dipendente presso una sola azienda, oppure come professionista freelance in più negozi.

Il settore in cui la figura è maggiormente diffusa è quello del fashion retail, per l’esposizione di capi d’abbigliamento, ma anche nell’ambito della promozione di prodotti di cosmesi e di arredamento.

Oltre a lavorare all’interno dei punti vendita, questa figura può operare anche nell’ambito di fiere, sfilate e showrooms.

Quanto può guadagnare un Visual Merchandiser?

Lo stipendio di un Visual Merchandiser ha dei margini di oscillazione molto ampi, determinati da molteplici variabili nella sua posizione (dall’esperienza maturata, al contratto stipulato con l’azienda, all’importanza del marchio da promuovere, ecc).

Gli studi evidenziano che la RAL di un Visual Merchandiser è quantificabile tra 25 e 35 mila euro.

Un professionista freelance può raggiungere anche i 50 mila euro annui.

Quali sono le prospettive di crescita professionale per un Visual Merchandiser?

Un Visual Merchandiser che si distingua per i propri meriti può raggiungere posizioni elevate nell’azienda in cui opera, conquistando ad esempio il grado di Visual Director.


CERCHI UNO STAGE O UN LAVORO?

Clicca qui per consultare tutte le nostre offerte di stage e lavoro.

CERCA LE OFFERTE


Post precedente

Le domande da fare a un colloquio per trovare il candidato giusto per la tua azienda

Post successivo

Stage: tutto ciò che dovrebbe sapere il tirocinante prima di iniziare