candidatostage

5 buoni motivi per fare uno stage: cos’è e a cosa serve il tirocinio in azienda

Ti stai chiedendo quali sono i motivi per fare uno stage?

In oltre vent’anni di lavoro come Ente Promotore di stage, abbiamo sentito parlare tantissimo dell’argomento, non sempre in termini positivi. Ma ogni volta abbiamo riconfermato la nostra idea che, se utilizzato nel modo corretto, il tirocinio in azienda può essere una vera opportunità.

Il nostro ultimo Osservatorio Stage ha rilevato un tasso di occupazione dopo il tirocinio pari all’82%, quindi si tratta davvero di un’esperienza formativa che fa da ponte tra la scuola e il lavoro.

In questo articolo ti spieghiamo perché, se hai concluso da poco gli studi e vuoi iniziare a lavorare, dovresti prendere in considerazione l’idea di fare un tirocinio in azienda per inaugurare il tuo percorso di crescita professionale.

Cos’è lo stage

Lo stage, anche denominato tirocinio, è un periodo di formazione in azienda, con cui lo stagista inizia a imparare una professione attraverso la pratica.

Può essere curriculare, se incluso negli studi, oppure extracurriculare, se collocato al termine del percorso di istruzione del tirocinante.

Vantaggi per aziende e stagisti

Lo stage non porta beneficio soltanto alle aziende, per le quali sicuramente rappresenta uno strumento flessibile per formare i futuri lavoratori, ma costituisce anche un’esperienza formativa utilissima per i giovani, che per la prima volta si confrontano con il mondo del lavoro e hanno l’opportunità di fare esperienza e acquisire competenze.

Motivi per fare uno stage

Ecco 5 buoni motivi per fare uno stage:

  1. Fare esperienza

Lo stage ti permetterà, finalmente, di passare da un piano teorico a uno più pratico!

L’università e la scuola, purtroppo, forniscono raramente un percorso di orientamento al lavoro e l’offerta formativa si limita a un approfondimento teorico, tutt’altro che professionalizzante.

Lo stage ti darà la possibilità di fare un’importante esperienza formativa sul fronte pratico. Non solo potrai acquisire le competeze per svolgere la mansione che ricopririrai, ma al tempo stesso ti confronterai con altri elementi che la teoria universitaria non può fornirti, come le dinamiche aziendali, le relazioni con i colleghi, ecc.

  1. Verificare se è il lavoro che fa per te

Tra i motivi per fare uno stage c’è sicuramente anche la verifica che la direzione presa sia quella giusta.

Lo stage è una grande opportunità per verificare se realmente la pratica lavorativa associata a una determinata figura professionale può corrispondere ai tuoi interessi.

Un tirocinio può durare da due a dodici mesi, periodo in cui potrai “provare” la posizione per cui ti sei candidato, acquisire le competenze per affrontarla e capire se davvero ti piacerebbe lavorare in un certo settore o ambiente.

  1. Imparare e crescere

Lo stage è, per definizione, un percorso formativo. Confrontarti con professionisti esperti e capire di avere molto da imparare sarà sicuramente uno stimolo ad apprendere e acquisire le competenze che ti serviranno per la tua futura carriera.

Inoltre, il fatto di stare a stretto contatto con altre persone ti permetterà di sviluppare anche alcune soft skills fondamentali e di potenziare le tue doti comunicative.

Tutto ciò potrà garantirti una notevole crescita, sia sul piano professionale che su quello personale.

  1. Assumere fiducia in te stesso

Naturalmente, l’acquisizione di pratica ti consentirà anche di costruire gradualmente una sempre più salda fiducia in te stesso.

Uno dei buoni motivi per fare uno stage è quindi il raggiungimento di una consapevolezza professionale, che ti permetterà di realizzare quali sono i tuoi punti di forza e quali i tuoi limiti, per fare un bilancio e un piano di evoluzione professionale.

  1. Cominciare a confrontarti con il guadagno di denaro

Last but not least: un altro dei motivi per fare uno stage, molto importante, è sicuramente un primo guadagno.

L’indennità di tirocinio è una cifra mensile forfettaria, che può iniziare a portarti nell’ottica di un compenso per lo svolgimento di attività in un’azienda.

Anche se magari non ti consentirà di svincolarti dal nucleo familiare e di acquisire autonomia, lo stage ti aiuterà quindi a capire il valore del denaro: potrai iniziare ad autofinanziare qualche tua spesa, in attesa di uno stipendio maggiore che ti renderà indipendente.

Ricorda però sempre che il valore di uno stage non si limita al compenso in denaro, ma soprattutto è costituito dall’effettiva esperienza concreta che lo stage ti può fornire.

 

Scopri tutti i dettagli sullo stage in azienda all’interno del nostro articolo dedicato.


CERCHI UNO STAGE O UN LAVORO?

Clicca qui per consultare tutte le nostre offerte di stage e lavoro.

CERCA LE OFFERTE


Post precedente

Professioni per girare il mondo, anche quando non sei in vacanza

Post successivo

Consigli per una riunione perfetta, in presenza o da remoto

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *