candidatocurriculum vitae

Come scrivere un curriculum vitae perfetto: 12 consigli

Redigere un Curriculum Vitae perfetto fa la differenza: riuscire a mettere in risalto le proprie capacità, competenze e attitudini, tra profili più o meno equivalenti, è fondamentale per superare lo screening dei CV ed essere contattati per un primo colloquio.

Ecco quindi dei consigli per compilare un curriculum vitae perfetto:

1. Il CV deve essere chiaro e conciso: non dovrebbe superare le due cartelle, se non per profili con un’elevata esperienza, e le informazioni inserite devono essere facilmente individuabili (ad esempio una interlinea maggiore e una diversa formattazione per segnalare il cambio di argomenti).

2. Inserisci la fototessera: è meglio.

3. Compila i dati anagrafici in modo completo e chiaro: nome e cognome, data e luogo di nascita, contatti – indirizzo, email, telefono – e nazionalità sono le informazioni fondamentali.

4. Il percorso formativo deve essere completo: nome della scuola o università e durata del percorso con specificata la data esatta (giorno/mese/anno) di inizio e fine corsi.

5. Parti sempre dall’esperienza più recente e, per ciascuna, segnala le discipline principali e, se già laureati, l’anno di laurea, la specializzazione, la materia e il titolo della tesi, oltre che il voto conseguito.

Cerca di inserire sempre le stesse informazioni per tutte le esperienze effettuate, così da non avere un CV poco omogeneo.

6. Se non sei ancora laureato, segnala il numero di esami sostenuti.

7. Segnala eventuali tirocini formativi e indica, per ciascuno: la durata, l’azienda e una sintesi del progetto formativo, ponendo l’accento sulle attività di cui ti sei occupato.

8. Se hai un profilo senior puoi anche eliminare le informazioni del punto 7 dal CV.

9. Sottolinea le tue competenze linguistiche, secondo i livelli del QCER (Quadro Comune di Riferimento Europeo) e segnala eventuali periodi trascorsi all’estero.

10. Elenca le tue capacità e attitudini personali e professionali (capacità di problem solving, di team building, ecc.) senza entrare troppo nel dettaglio.

11. Gli hobby e gli interessi non devono essere inseriti sempre e, in ogni caso, devono essere segnalati solo quelli che possono essere rilevanti anche a livello professionale.

12. Inserire il riferimento alla Legge sulla Privacy per i curricula e la firma è fondamentale!

 


CERCHI UNO STAGE O UN LAVORO?

Clicca qui per consultare tutte le nostre offerte di stage e lavoro.

CERCA LE OFFERTE


Post precedente

Nessun articolo precedente

Post successivo

Come affrontare un colloquio di lavoro al telefono: 6 consigli

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *