candidatoLAVORO

Job board online: come scegliere gli annunci di lavoro giusti

Stai cercando lavoro? Hai mandato il tuo cv innumerevoli volte e ancora non hai avuto risultati? Oggi ti diamo qualche consiglio per scegliere gli annunci di lavoro sui job board online.

Innanzitutto, cos’è un Job board online?

Quando parliamo di Job board, facciamo riferimento alle bacheche e ai portali online per la pubblicazione degli annunci di lavoro.

I Job board online sono nati negli USA, all’inizio degli anni ’90, con Monster, che oggi può essere considerato il principale portale dedicato agli annunci di lavoro su scala mondiale.

Un Job board è quindi sostanzialmente un sito web che favorisce l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. Gli utenti in cerca di un’occupazione possono esaminare gli annunci, inserire il proprio cv sul portale e candidarsi alle offerte, mentre i recruiter possono pubblicare i propri annunci di lavoro e cercare candidati.

Può essere un portale generalista, destinato alla diffusione di annunci di lavoro di vario genere, oppure un sito specialistico, che raccoglie gli annunci relativi a una sola categoria professionale o a uno specifico settore.

Si può fare inoltre una distinzione tra Job board privati, ad esempio quelli delle aziende (integrati nei siti corporate) o delle società di ricerca e selezione del personale, e pubblici, ad esempio nelle sezioni dedicate al lavoro dei siti governativi e ministeriali.

Sono un caso a parte, invece, i Job search engine, che funzionano come aggregatori di annunci di lavoro provenienti da diversi siti e portali.

Come si scelgono gli annunci di lavoro?

Molti pensano che la possibilità di ricevere una risposta sia direttamente proporzionale al numero di cv inviati e che la ricerca del lavoro sia una questione di calcolo delle probabilità È un grave errore! Anche questa volta è proprio il caso di dirlo: ciò che conta non è la quantità ma la qualità.

Soprattutto in un periodo di crisi, in cui la domanda del lavoro supera di molto l’offerta, si rivela una mossa vincente la ricerca mirata, finalizzata a esaltare le proprie competenze e rendere interessante il proprio profilo, tra decine o centinaia di concorrenti.

Ecco alcuni suggerimenti per selezionare gli annunci di lavoro:

  • Scegli solo gli annunci che corrispondono alle tue capacità

Escludi invece gli annunci di lavoro che prevedono mansioni per cui non sei qualificato o competenze professionali che non hai acquisito.

Circoscrivendo il numero degli annunci, potrai risparmiare tempo e investirlo nella personalizzazione del curriculum e della lettera di presentazione. In questo modo potrai inviare a ciascuna azienda una candidatura elaborata “su misura”.

Tale operazione ti porterà una maggiore visibilità e ti garantirà un maggiore interesse da parte del recruiter.

  • Seleziona gli annunci che corrispondono alle tue aspirazioni

Cerca di essere chiaro, innanzitutto con te stesso, riguardo la tua flessibilità ad accettare determinate condizioni.

Se, ad esempio, non sei disposto a trasferirti in un’altra città o a muoverti spesso per lavoro, scarta gli annunci di lavoro in cui questa specifica richiesta sia esplicita. Potrai risparmiare tempo per altre candidature più coerenti con le tue aspirazioni e far risparmiare tempo al recruiter.

  • Leggi attentamente i testi degli annunci

Presta molta attenzione: purtroppo dietro ad alcuni annunci si nascondono truffatori, soprattutto sui siti in cui l’inserzionista non è tenuto a pagare alcuna quota.

Generalmente, gli annunci di lavoro, o job post, contengono: il nome dell’azienda (oppure dell’agenzia per il lavoro che si occupa della selezione), una descrizione sintetica del ruolo e delle mansioni, un breve identikit del profilo cercato, la scadenza entro la quale è possibile candidarsi, il luogo di lavoro.

Qualora sul portale non fosse implementata una piattaforma per la raccolta dei cv e con le sezioni private per gli utenti, l’annuncio dovrebbe indicare anche le modalità per la candidatura (indirizzo e-mail o link al sito dell’azienda).

Controlla i dettagli di chi ha pubblicato i contatti, fai una breve verifica online rispetto ai recapiti e ai riferimenti dichiarati. Se nell’annuncio compare il nome dell’azienda, prova a cercare il suo sito internet per indagare di che tipo di ambiente si tratti.

Tieni in considerazione che alcune aziende delegano la selezione a società ed agenzie esterne, pertanto potrebbe non comparire il nome di chi assume, ma quello di chi ha ricevuto l’incarico.

  • Diffida degli annunci troppo brevi e vaghi

Ti sarà capitato spesso di lasciarti incuriosire da annunci divaganti e generici.

Occorre fare attenzione, poiché la genericità di un annuncio non aumenta le tue probabilità di essere adatto per la mansione ricercata. Potresti cadere nell’illusione, ma è più probabile che si tratti di un lavoro o di un inserzionista poco seri.

Ricorda sempre che il primo requisito che sancisce la validità di un annuncio è la trasparenza.

 


CERCHI UNO STAGE O UN LAVORO?

Clicca qui per consultare tutte le nostre offerte di stage e lavoro.

CERCA LE OFFERTE


Post precedente

Professione Event Manager: le dinamiche dell'organizzazione di eventi

Post successivo

Storyteller: il professionista della narrazione d’impresa

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *