professioni

Manager Assistant: parola d’ordine “affidabilità”

La professione del Manager Assistant o Executive Assistant, più banalmente Assistente di Direzione, o Segretario di Direzione, è praticata in percentuale maggiore dalle donne, anche se si registra un numero di uomini crescente a ricoprire il ruolo, nell’ambito della Pubblica Amministrazione e negli enti statali.

Si tratta di una professione in continua trasformazione, in quanto si modifica di pari passo con l’evoluzione delle figure dirigenziali, la complessità delle dinamiche e delle criticità aziendali.

Quali sono le caratteristiche e le competenze che un Manager Assistant deve avere?

Innanzitutto, in genere, a un Manager Assistant si richiede un’esperienza pregressa in mansioni di segreteria di base o, meglio, come Segretario di Direzione.

Si tratta di una professione di grande responsabilità, che richiede attitudini personali indispensabili e comprovate: precisione, flessibilità, capacità di ascolto, riservatezza, diplomazia, capacità organizzative, di mediazione e di resistenza allo stress, sono tutte soft skills che un bravo Manager Assistant dovrebbe possedere.

Tra le competenze tecniche di un Assistente di Direzione rientrano la conoscenza dei principali programmi informatici (in particolare il pacchetto Office) e delle basi di contabilità generale.

Infine, assumono un ruolo fondamentale anche le competenze linguistiche: solitamente, si richiede a un Manager Assistant la buona conoscenza di almeno una o due lingue straniere.

Quali sono gli obiettivi professionali di un Manager Assistant?

Il Manager Assistant ha il compito di supportare un dirigente nella gestione delle sue attività, incaricandosi di tenere il controllo della parte organizzativa e del corretto svolgimento  delle attività stesse.

Quali mansioni concrete ricopre il Manager Assistant?

Entrando nel merito delle mansioni specifiche che spettano a un Manager Assistant, possiamo elencare: la gestione dell’agenda (con un supporto logistico operativo per la gestione di eventuali spostamenti o viaggi), ricezione, smistamento e filtro delle telefonate, organizzazione delle riunioni. Alle mansioni di segreteria generica si aggiunge anche un ruolo di supporto alle attività di competenza diretta del dirigente, ad esempio: organizzazione aziendale, sviluppo business e gestione del personale.

Bisogna considerare, comunque, che la quantità e il grado di responsabilità delle mansioni affidate al Manager Assistant, dipendono da alcuni fattori, tra cui: il ruolo del dirigente a cui è affiancato, le dimensioni dell’azienda per cui lavora, il livello di esperienza (quindi di affidabilità) acquisito.

Come si diventa Manager Assistant?

Per accedere alla professione di Manager Assistant, non è indispensabile possedere un diploma di laurea (anche se, tuttavia, il titolo è spesso considerato un requisito preferenziale).

Ciò che realmente fa la differenza è un’esperienza maturata nell’ambito della segreteria di base, preferibilmente in contesti multinazionali, dinamici e strutturati, che stimolano le relazioni interpersonali.

Per i giovani diplomati o neolaureati senza esperienza, il criterio di valutazione principale sarà costituito dalle competenze relazionali, organizzative e personali, ritenute fondamentali per ricoprire il ruolo.

Dove lavora un Manager Assistant?

Il Manager Assistant lavora sempre al fianco di un dirigente o di un imprenditore. Può essere pertanto occupato presso un’impresa privata o un’organizzazione pubblica, quasi esclusivamente come dipendente.

Quanto può guadagnare un Manager Assistant?

Come abbiamo già detto, la posizione del Manager Assistant può variare in relazione ad altri fattori, riguardanti l’azienda, il dirigente che assiste e l’esperienza maturata.

Anche il salario subirà delle variazioni, contestualmente alle variabili citate, oscillando tra i 28 – 35 mila euro di RAL, per arrivare a un massimo di 42 – 55 mila euro.

Quali sono le prospettive di crescita professionale per un Manager Assistant?

Per un Manager Assistant alle prime armi, le prospettive di crescita sono molto ampie, in quanto, con l’aumentare dell’esperienza gli verranno attribuite responsabilità maggiori e un salario più elevato.

Gli Assistenti di Direzione affermati potrebbero ottenere un upgrade, con l’affiancamento di figure junior incaricate delle mansioni organizzative e assumendo quindi più peso nell’ambito del supporto alle attività dirigenziali.

 


CERCHI UNO STAGE O UN LAVORO?

Clicca qui per consultare tutte le nostre offerte di stage e lavoro.

CERCA LE OFFERTE


Post precedente

Data Analyst: una figura in grande espansione

Post successivo

Come affrontare un colloquio di lavoro: 10 consigli d'oro

1 Commento

  1. 10/08/2017 at 4:06 pm — Rispondi

    utilissimo, grazie! hai vinto un follower 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *