aziendagaranzia giovani

Come funziona Garanzia Giovani per le aziende: 8 domande frequenti

Alla domanda “cos’è Garanzia Giovani?” abbiamo già risposto in un precedente articolo. Qui, invece, presenteremo un elenco di domande, con relative risposte, per spiegare come funziona Garanzia Giovani per le aziende e fornire indicazioni riguardo le fasi operative del programma.

Abbiamo selezionato le domande tra quelle che ci sono pervenute più frequentemente dalle nostre aziende clienti.

1 – Quali sono i requisiti che un giovane deve avere per accedere a Garanzia Giovani?

Possono accedere a Garanzia Giovani i giovani che abbiano un’età compresa tra 15 e 29 anni, che non stiano studiando né lavorando.

2 – Con quali tipologie di contratto si può accedere a Garanzia Giovani?

L’accesso a Garanzia Giovani è previsto per tirocini extracurriculari della durata minima di 4 mesi (120 giorni), contratti a tempo determinato della durata minima di 6 mesi completi, contratti di apprendistato e contratti a tempo indeterminato.

3 – Posso assumere lo stagista con il supporto di FourStars, anche se ho attivato uno stage con un ente promotore diverso?

Possiamo attivare Garanzia Giovani anche per risorse con assunzione diretta, purché si rispettino i requisiti di età e disoccupazione/inoccupazione.

4 – Si può assumere lo stagista con un contratto di lavoro, usufruendo del Bonus Occupazionale, anche se lo stage è stato attivato senza aderire a Garanzia Giovani?

Sì, è possibile assumere lo stagista attivando Garanzia Giovani per il nuovo contratto di lavoro, anche qualora lo stage sia stato attivato senza aderire al programma.

5 – Si può attivare un contratto con Garanzia Giovani per un candidato che ha già usufruito precedentemente del programma?

Sì, è previsto che un candidato possa usufruire dei servizi offerti dal Piano Garanzia Giovani più di una volta. Inoltre, se il candidato ha svolto un tirocinio extracurriculare nell’ambito di Garanzia Giovani, con attivazione entro il 31 gennaio 2016, si può ottenere un Super Bonus fino a 12000 €, per contratti stipulati entro il 31 dicembre 2016.

6 – A quanto ammonta il bonus occupazionale?

L’ammontare del bonus occupazionale varia, a seconda della tipologia del contratto del giovane:

  • assunzioni a tempo indeterminato: bonus fino a un massimo di 8.060 € all’anno
  • contratto di apprendistato: il bonus fino a un massimo di 8.060 € all’anno
  • assunzioni a tempo determinato (superiore ai 6 mesi): bonus fino a un massimo di 4.030 € annui

> Aggiornamento 2018: leggi l’articolo Bonus Giovani 2018.

7 – In che modo l’azienda deve richiedere il Bonus Occupazionale?

Il consulente del lavoro, o la persona preposta in azienda, dovrà inoltrare la richiesta del Bonus Occupazionale tramite il modulo di istanza online “Occ. Giov.” (che ha sostituito la precedente istanza “Gagi”) disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo”, sul sito internet www.inps.it.

8 – In cosa consiste l’incontro che il candidato è tenuto a sostenere con l’Ente accreditato al lavoro?

L’incontro del candidato con l’Ente accreditato al lavoro, che ha una durata di 3-4 ore, consiste in un percorso di orientamento, comprensivo di colloquio specialistico e bilancio delle competenze. In questa occasione si procederà anche all’invio della domanda di attivazione di Garanzia Giovani a Regione Lombardia o a Regione Lazio.

> Aggiornamento 2018: FourStars è Ente Accreditato anche da Regione Lazio per i servizi al lavoro e per Garanzia Giovani Lazio.


Vuoi usufruire di Granzia Giovani e degli incentivi occupazionali di Regione Lazio?

FourStars può offrirti consulenza e supporto per valutare in modo mirato a quali bonus puoi accedere
e quale assunzione è più vantaggiosa per la tua azienda.

SCOPRI DI PIU'


Post precedente

Stage: cosa dovresti sapere prima di iniziare

Post successivo

Tirocini Regione Veneto: nuove disposizioni

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *