stageTIPS AZIENDE - ATTIVAZIONE STAGE

Inserire uno stagista in azienda: tutte le informazioni utili

Prima di capire quali sono i passaggi fondamentali per inserire uno stagista in azienda, cerchiamo di definire alcuni concetti importanti:

Che cos’è lo stage o tirocinio

Lo stage, anche chiamato tirocinio (i due termini sono sinonimi), è un periodo di formazione in azienda, durante il quale lo stagista comincia a maturare un’esperienza in ambito professionale.

Si può svolgere:

  • durante un percorso di studi, per il conseguimento di crediti formativi funzionali al raggiungimento del titolo di studi (stage o tirocinio curriculare);
  • a completamento dell’iter formativo dello studente, solitamente dopo il diploma o la laurea (stage o tirocinio extra-curriculare).

Attraverso lo stage, i tirocinanti possono acquisire una professionalità e una formazione pratica che i percorsi di studio non offrono, nonché verificare sul campo le proprie competenze e definire se sia l’ambito di lavoro adatto per loro.

Età massima e requisiti di uno stagista/tirocinante

Dal momento che lo stage può essere funzionale non solo all’inserimento, ma anche al reinserimento lavorativo, non esiste un limite massimo di età per inserire uno stagista in azienda.

C’è invece un’età minima, che può variare a seconda della normativa regionale e generalmente è fissata intorno ai 16 anni.

A seconda delle date relative al percorso formativo del tirocinante, in alcune regioni può variare anche la tipologia di tirocinio (formativo e di orientamento se attivato a ridosso del conseguimento del titolo di studi, oppure di inserimento e reinserimento se attivato a distanza di oltre un anno dall’ultimo titolo di studi conseguito).

La durata dello stage varia a seconda delle normative regionali, che stabiliscono un limite massimo per lo svolgimento del tirocinio. In genere si va da 6 a 12 mesi, con una durata massima di 24 mesi in casi particolari (ad esempio per soggetti svantaggiati e categorie protette).

Come inserire uno stagista in azienda

Se vuoi inserire uno stagista in azienda, dovrai innanzitutto rivolgerti a un ente promotore qualificato e accreditato.

Infatti, la condizione indispensabile per l’attivazione di un tirocinio è l’interazione fra tre soggetti distinti:

  1. il tirocinante (o stagista)
  2. il soggetto ospitante, ovvero l’azienda
  3. l’ente promotore (terza parte, che supervisiona lo stage, ne garantisce il buon funzionamento e si occupa anche, dal punto di vista burocratico, della gestione amministrativa del processo)

Sia l’azienda che l’ente promotore sono tenuti a nominare un tutor:

  • Il tutor designato dall’ente promotore ha il compito di monitorare il corretto svolgimento del tirocinio;
  • il tutor aziendale assume una vera e propria funzione formativa, affiancando il tirocinante nel suo percorso di apprendimento.

Il tirocinio è regolamentato da un contratto di stage sottoscritto da tutte le tre parti, costituito da una convenzione e da un progetto formativo. All’interno del contratto, redatto in accordo con le specificità normative regionali, sono riportati gli obiettivi e le modalità di svolgimento dello stage.

Per gli stage curriculari, solitamente, i documenti vengono redatti e sottoscritti dall’istituto superiore o dall’università che lo studente sta frequentando. Per gli stage extracurriculari, invece, convenzione e progetto formativo vengono stipulati da un ente promotore accreditato (come ad esempio FourStars).

Una volta stipulato il contratto per inserire uno stagista in azienda, il soggetto ospitante è tenuto ad effettuare una comunicazione obbligatoria telematica sui portali regionali.

Indennità minima per lo stagista

Pur non essendo un contratto di lavoro subordinato, il contratto di stage è regolamentato da specifiche normative regionali e prevede la corresponsione obbligatoria allo stagista di un compenso, previsto solo per i tirocini extracurriculari.

L’indennità minima di partecipazione varia da 300 a 800 euro, in relazione alle singole normative regionali.

Gli stagisti devono obbligatoriamente essere coperti da un’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro INAIL (responsabilità in capo all’ente promotore o al soggetto ospitante) e per la responsabilità civile verso terzi (stipulata presso una compagnia assicuratrice dall’ente promotore).

> Leggi l’articolo completo sulle fasi da seguire per attivare un tirocinio in azienda


VUOI ATTIVARE UN TIROCINIO?

FourStars è un ente promotore accreditato e opera in tutta Italia.
La nostra più che decennale esperienza e il nostro staff legal ci permettono di affiancare
quotidianamente le aziende clienti nella delicata gestione dei tirocini.

PER SAPERNE DI PIÙ


Post precedente

Social Recruiting: cos’è, i consigli e i vantaggi per le aziende

Post successivo

Empatia: una competenza fondamentale per migliorare la vita in azienda

4 Commenti

  1. Fabio
    27/05/2019 at 9:55 am — Rispondi

    Buongiorno
    vorrei piu informazioni per inserire uno stagista nella mia azienda

    • 27/05/2019 at 10:14 am — Rispondi

      Buongiorno Fabio,
      la ringrazio per l’interesse. Verrà ricontattato da un nostro collega per ricevere maggiori informazioni sul nostro servizio di attivazione stage.
      Cordiali saluti, FourStars

  2. Christian
    28/06/2019 at 11:54 am — Rispondi

    Desidererei inserire uno stagista … Grazie

    • 01/07/2019 at 3:11 pm — Rispondi

      Buonasera Christian,
      ci scriva su info@4stars.it descrivendo la sua richiesta e lasciando i suoi contatti.
      A presto, FourStars

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *